25 novembre 2011

Pasta e ceci.... per tipi poco previdenti.

Vi è capitato mai di arrivare a casa la sera, dopo il lavoro. Di non avere molto in frigo ne' il tempo di uscire per fare la spesa. Poi fa anche un po' freddino e quindi una bella zuppa calda sarebbe il modo ideale per svangare la cena. Tra l'altro i legumi secchi in dispensa non mancano mai. Allora dici ok, faccio una zuppa di ceci! Apri un libro di cucina e tutte le ricette di ceci (ma anche di fagioli e lenticchie) iniziano con "tenere i ceci a mollo per 12 ore"....ma sono le sette di sera e al massimo tra 2 ore la cena deve essere pronta!!
Ma chi ha detto che se uno vuole mangiare legumi la sera deve per forza averci pensato la mattina?
Per fortuna hanno inventato la pentola a pressione!
Così questa è la ricetta della mia zuppa di ceci "quasi" veloce.

 ( La foto non è un granché ma il gusto compensa)

Ho fatto un soffrittino con olio, aglio, un'alice sott'olio e del rosmarino direttamente nella pentola a pressione. Ho aggiunto i ceci e dopo un po' ho tolto l'aglio ed ho aggiunto dell'aqcua calda (fino a coprire i ceci di un paio di dita), ho chiuso la pentola a pressione ed ho lasciato cuocere per circa 40 minuti (a partire dal fischio). Una volta aperta la pentola si vede se i ceci sono cotti (altrimenti si manda ancora un 5 minuti), si frullano un po' con il minipimer, si aggiunge il sale e si butta la pastina (io ho messo spaghetti spezzati e ditalini, nella miglior tradizione del non si spreca nulla) e si fa cuocere con pazienza, girando spesso perché, mano a mano che la zuppa si addensa, la pasta si attacca più facilmente...
Si serve con un po' di formaggio e un goccio di olio buono.

1 commento:

Max ha detto...

Se compensa il gusto ti perdoniamo per la foto...io dico sempre che avvolte anche un'ottima foto non rende un piatto...bisogna provarlo per capirne la bontà, come credo questa pasta e ceci...ciao.